Alcuni siti di gioco d’azzardo sono stati violati

Sembrerebbe impossibile da credere ma due casi eclatanti hanno colpito due conosciutissimi poker pro proprio durante i giorni finali dell’EPT di Barcellona che ha avuto un successo strepitoso. I fatti si sono svolti all’Hotel Arts di Barcellona e purtroppo è stato confermato dal security manager di PokerStars con grande rammarico. Hacker si intrufolano in stanze di albergo e si inseriscono nei PC portatili dei poker pro e….. combinano guai e guai seri!
Il primo ad essere colpito è stato Jens Kyllonen che ha dichiarato, insieme ad Ignat Liviu e ad altri giocatori, che aveva notato che la chiave elettronica della sua stanza non funzionava ed era  sceso per farsene dare una copia alla reception, rientrato in stanza si era accorto che da lì mancava il suo computer. Rapida ridiscesa alla reception per fare presente il tutto ed al suo rientro in stanza il laptop aveva fatto la sua “ricomparsa” un poco misteriosamente. Dato che questi “inconvenienti” si sono ripetuti con altri giocatori come Ignat Liviu è venuto diretto il sospetto che si trattasse di hacker: sospetto che è stato confermato dall’intervento del responsabile della comunicazione di PokerStars.
Certamente brutta storia ed una raccomandazione a tutti i poker pro per loro sicurezza: mettere il proprio PC nella cassaforte della stanza dell’Hotel Ars e qualora fosse troppo grande portarlo sempre con se onde non “cadere” in spiacevoli e noiosi contrattempi. Le indagini proseguono e senza dubbio avranno un “lieto fine”, ma meglio seguirla questa raccomandazione…. almeno secondo noi.

Posted in Senza categoria

I commenti sono chiusi.