I rischi del casinò con l’ufficio cambio assegni

problemi nei casino

Più di tutte le altre strutture che trattano il gioco d’azzardo ed i casino legali italiani, le quattro Case da Gioco tricolore sono quelle maggiormente esposte al rischio d’impresa, visto che sono soggette alla concessione di fido per i propri clienti-giocatori. Questo succede a mezzo dell’accettazione al cambio di assegni di conto corrente che è ricorrente per i giocatori di un certo livello che “rischiano azzardando” delle belle sommette. Quindi, oltre a studiare il sistema per richiamare presso le loro sale nuovi visitatori, proporre eventi per incentivare i giocatori a parteciparvi ed a studiare formule manageriali interessanti e coinvolgenti, la direzione del Casinò deve stare attenta particolarmente a questo comparto relativamente al rischio di impresa cambiando assegni di conto corrente.

Ovviamente non può esimersi da questo servizio perché scontenterebbe la clientela e presto (perché “le voci corrono in questo campo”) si troverebbe senza “materia prima” a gironzolare e giocare nelle proprie eleganti sale. Però bisogna ben sottolineare che l’operazione di cambio che si affronta si presta ad usi non consoni ad una “saggia amministrazione aziendale” visto che l’eccesso di affidamento oppure l’affidamento a chi si presume possa avere “problematiche finanziarie” può anche essere usato per incrementare artatamente i risultati di gioco.

Da aggiungere poi che i crediti per giocare nei casino online che possono diventare inesigibili per tanti motivi dovranno essere contabilizzati “a perdita su crediti” ed andrebbero a compensare l’attivo dello stesso conto economico costituito dagli introiti di gioco. Ne consegue che, invece, la non iscrizione a perdite nel conto economico falsa assolutamente i risultati e rende “non pregevole la conduzione dell’impresa casinò”.

Per cercare di impedire questo sgradevole “contrattempo” ogni Casa da Gioco dovrebbe esistere un ufficio che controlli le condizioni economiche di coloro ai quali si concede un affidamento e questo dovrebbe essere ricorrente. L’ufficio dovrebbe redigere mensilmente la “situazione insoluti del casinò” aggiornata e suddivisa per mesi di durata della situazione debitoria: ma non è tutto visto che in tutte le Case da Gioco si concede alla clientela la possibilità di regolare il sospeso dopo pochi giorni ed in questo caso si aprirà una situazione chiamata, naturalmente, “sospesi”.

Ovviamente anche questa situazione dei casino online deve essere sempre aggiornata: le tipologie adottate e condivise ed il tempo intercorso dalla creazione del sospeso alla chiusura possono anche giustificare una diminuzione drastica dell’affidamento concesso. Tutti questi dati raccolti dall’ufficio preposto devono concretizzarsi per fornire la reale situazione creditoria dell’azienda nei confronti della clientela che usufruisce di questo particolare tipo di servizio che una Casa da Gioco “che si rispetti” non si può rifiutare di avere.

Non vi è ombra di dubbio che il lavoro espletato dall’Ufficio Controllo fidi dei migliori casino online fornisca la vera e credibile situazione della realtà degli introiti e debba rispecchiare, quindi, una situazione veritiera. “Ci piace” affrontare questo argomento in quanto a taluni appare che il mondo del gioco d’azzardo sia dorato, senza problemi e che basti essere a capo di una azienda di questo genere “per vivere sugli allori”. Ma, oggi, non è proprio così, anzi… Proprio oggi gestire una Casa da Gioco e “forse peggio” che avere una azienda “in perdita”, visto che gli ingressi diminuiscono, gli introiti, di conseguenza, anche. Le spese di gestione, invece, aumentano così come i rischi di impresa. Quindi “non è tutto oro quello che luccica” ed è proprio vero!

Posted in Senza categoria

I commenti sono chiusi.