Un buon 2014 dal mondo del gioco d’azzardo italiano

L’essere umano in generale ha dentro di sé la speranza che quando inizia un nuovo anno possano avverarsi e concretizzarsi i desideri che nell’anno trascorso non si sono realizzati! Chissà perchè questo accade forse per l’inesauribile ed “insana” voglia di vedere i propri sogni costellare il percorso del proprio futuro con il fine di vederli concretizzare. Ora, anche se nel destino degli italiani tutti, continuiamo a vedere desideri “espressi” ma “inascoltati” ed “irrealizzati” speriamo che le promesse del nostro Premier Letta nei confronti del mondo del gioco d’azzardo almeno quest’anno si realizzino dato che lo stesso leader dell’esecutivo ha annunciato che “si farà un piano d’azione specifico per questo settore”.

Le promesse si sa vanno mantenute, anche se i nostri politici a volte si dimenticano di questi principi, e quindi un piano per il comparto del gioco andrà attuato in fretta poiché gli addetti ai lavori sono già… stati presi in giro per tanti mesi, hanno sentito troppe chiacchiere ed i ripetuti attacchi piovuti al settore da tutte le parti, da politica ed istituzioni, rischiano veramente di destabilizzare la filiera tutta che deve anche relazionarsi con risultati economici non certo brillanti. Il settore del gioco, e quindi tutte le persone che vi gravitano attorno, sono in uno stato di “stallo politico” e cerca di stare a galla temendo però interventi negativi da parte del Governo come un eventuale ritocco delle tasse e la concorrenza sleale operata sul territorio dal mercato “nero illegale” che ormai ha fatto la sua ricomparsa sul territorio.

Posted in Senza categoria

I commenti sono chiusi.